Presentazione del corso

Il Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria prevede 360 crediti formativi universitari (CFU) complessivi, di cui almeno 90 da acquisire in attività formative volte alla maturazione di specifiche capacità professionali. Al credito formativo universitario corrispondono 25 ore di lavoro per studente.

I crediti corrispondenti a ciascun corso integrato individuato dalla struttura didattica competente sono acquisiti dallo studente con il superamento del relativo esame. Il riconoscimento totale o parziale di specifici crediti formativi universitari equivalenti o affini, frequentati in Italia o all'Estero, compete alla struttura didattica che accoglie lo studente, la quale determina l'entità del riconoscimento ed i relativi effetti sulla prosecuzione degli studi.

Gli esami previsti, nel numero massimo complessivo di 32 nei sei anni di corso, sono sostenuti nelle sessioni in periodi di interruzione delle attività didattiche. Sono previste altre forme di verifica del profitto su delibera della struttura didattica competente. Gli studenti possono personalizzare il proprio piano di studi con attività didattiche elettive di loro particolare interesse, per complessivi 8 CFU.

La frequenza a tutte le attività formative del Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria è obbligatoria e viene verificata dai Docenti che adottano le modalità di accertamento stabilite dal Consiglio della struttura didattica. L'attestazione di frequenza per almeno il 70% alle attivita' didattiche complessive e' necessaria per abilitare lo/la Studente/ssa a sostenere il relativo esame. Negli insegnamenti integrati tale percentuale minima deve essere assicurata per ciascun modulo coordinato.

Viene riconosciuto lo status di studente lavoratore allo studente impegnato non occasionalmente per un periodo di almeno tre mesi nell'arco dell'anno accademico, in qualsiasi attività di lavoro subordinato, autonomo o professionale, debitamente documentata. Viene riconosciuto lo status di studente atleta allo studente che, attraverso debita documentazione, possa dimostrare di essere atleta o paratleta a livello olimpico, mondiale, europeo o italiano. Viene riconosciuto lo status di studente in situazione di difficoltà allo studente che, attraverso debita certificazione, risulti:

  1. impegnato nella cura e assistenza dei propri familiari, non autosufficienti per ragione di età o di malattia;
  2. con problemi personali di salute o di invalidità, che non permettono la regolare progressione della carriera;
  3. con figli, fino a cinque anni di età, e alle studentesse in gravidanza, dall'ottavo mese o con diagnosi di gravidanza a rischio.

Agli studenti nelle situazioni descritte, il Consiglio del CLMOPD concede una ulteriore riduzione dell'obbligo di frequenza nella misura massima del 20% e la possibilità di sostenere gli esami negli appelli straordinari riservati agli studenti ripetenti e fuoricorso.

È previsto un tirocinio pratico professionalizzante volto ad acquisire specifiche professionalità nel campo della odontoiatria conservatrice, parodontologia, protesi, ortognatodonzia, chirurgia orale, patologia speciale odontostomatologica, pedondonzia, clinica odontostomatologica . Un CFU di tirocinio professionalizzante equivale a 25 ore di attività. Dieci ore sono dedicate all'attività professionalizzante con guida del docente su piccoli gruppi all'interno della struttura di riferimento e/o del territorio, e le restanti quindici ore sono per lo studio e la rielaborazione individuale delle attività apprese.

I Tirocini professionalizzanti possono svolgersi ininterrottamente in tutti i mesi dell'anno.

Le attività professionalizzanti verranno svolte con autonomia tecnico professionale, da primo operatore, sotto la guida di Odontoiatri in reparti assistenziali.

La prova finale verte sulla elaborazione di una Tesi scritta sotto la guida di un Docente appartenenti ad una struttura didattica che svolge la funzione di relatore e sulla discussione della stessa dinanzi ad una apposita Commissione.

Il numero di studenti iscrivibili al I anno è determinato con apposito decreto ministeriale.