Assegni di ricerca

Gli assegni di ricerca sono conferiti a neolaureati e giovani studiosi, per collaborare allo svolgimento di una specifica ricerca. L'attribuzione dell'assegno avviene attraverso una selezione pubblica, per titoli e colloquio (assegni di ricerca di tipo B - bandi dipartimentali), o per titoli, colloquio e progetto (assegni di ricerca di tipo A - bando di Ateneo). 

Assegni per lo svolgimento di attività di ricerca, ai sensi dell’art. 22 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010 - Tipo A

- Selezione pubblica, per titoli, progetto e colloquio, per il conferimento di n. 1 assegno di ricerca di tipo A di durata annuale D.R. 63 del 13.01.2021
- Pubblicato all'albo ufficiale d'Ateneo in data 13 gennaio 2021, n. 22, prot. n. 2321
- settore scientifico disciplinare MED/30- Tematica di ricerca: "Angiografia OCT: studio clinico in pazienti affetti da patologie retiniche e del nervo ottico"
- Candidati ammessi
La prova colloquio si svolgerà alle ore 11:00 del giorno 03 maggio 2021 in modalità telematica sulla piattaforma online Microsoft Teams al seguente indirizzo https://www.microsoft.com › microsoft-teams › log-in codice del teams utks1oe
- Esito del colloquio

 

Ruolo dei biomarkers nel trattamento chirurgico del carcinoma del colon-retto nell'anziano: implicazioni cliniche e terapeutiche

  • Area: 06 "Scienze Mediche"
  • Settore: LS7 - Cod 10/B
  • Responsabile scientifico: Prof. Francesco Basile
  • Borsista: Dott. Marco Vacante
  • Area: 06 "Scienze Mediche"
  • Settore: LS7 - Cod 10/A
  • Responsabile scientifico: Prof. Ernesto Rapisarda
  • Borsista: Dott. Mauro Scibilia
  • Settore Scientifico disciplinare: MED/18 Chirurgia Generale
  • Responsabile scientifico: Prof. Alessandro Cappellani
  • Borsista: Dott.ssa Rossella Fisichella
  • Area: 
  • Settore: LS4 - 6/A
  • Responsabile scientifico: 
  • Borsista: selezione in fase di espletamento
  • Area: 
  • Settore: LS7 - 6/B
  • Responsabile scientifico:
  • Borsista: selezione in fase di espletamento

Assegni per lo svolgimento di attività di ricerca, ai sensi dell’art. 22 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010 - Tipo B

  • Descrizione del progetto: La Fibrillazione atriale (FA) è una delle aritmie più diffuse, con una prevalenza è di circa l’1-2% della popolazione. Il goal del trattamento di tale aritmia è il ripristino ed il mantenimento del ritmo sinusale. Data la scarsa efficacia del trattamento farmacologico, col tempo si sono sviluppate diverse strategie terapeutiche non farmacologiche, volte essenzialmente al miglioramento della storia naturale e all’aumento della sopravvivenza dei pazienti affetti da FA. Ad oggi l’ablazione transcatetere compare nelle ultime linee guida tra le indicazioni di classe IA per pazienti affetti da FA parossistica, tuttavia si tratta di una metodica in evoluzione, sempre più diffusa, le cui tecnologie, nonché il profilo di sicurezza, vengono progressivamente implementati e le cui indicazioni vanno ampliandosi grazie alla ricerca scientifica. Recentemente sono state introdotte la tecnologia a criopallone e quella a pallone laser. L’analisi dei dati procedurali e del follow up dei pazienti definirà il ruolo delle procedure di ablazione nel trattamento della FA nelle sue varianti, tenendo in considerazione l’efficacia della metodica, il rapporto rischio/beneficio e la tecnologia migliore.
  • Settore Scientifico disciplinare: MED/11 Malattie dell'apparato cardiovascolare
  • Responsabile scientifico: Prof.ssa Valeria Calvi
  • Borsista: selezione in fase di espletamento
  • Descrizione del progetto: Attività di ricerca clinica sui temi principali concernenti la cardiologia interventistica coronaica, la cardiopatia ischemica, la stenosi valvolare aortica ed il suo trattamenlo persutaneo.
  • Settore Scientifico disciplinare: MED/11 Malattie dell'apparato cardiovascolare
  • Responsabile scientifico: Prof.Corrado Tamburino
  • Borsista: Dott. Marco Barbanti
  • Descrizione del progetto: L’IAP è una delle maggiori complicanze e cause di morte nella SSc. Essa è generalmente asintomatica negli stadi precoci, ma nel tempo conduce ad insufficienza ventricolare destra. L’IAP nella SSc è diagnosticata tardivamente, in uno stadio  avanzato ed irreversibile, quando l’ecocardiogramma identifica l’insufficienza del ventricolo destro e l’incremento marcato della pressione arteriosa polmonare. Obiettivo dello studio è sottoporre a screening multidisciplinare i pazienti affetti da SSc al fine di valutare  (1) l’incidenza del coinvolgimento vascolare polmonare e l’influenza sulla capacità  d’esercizio; (2) la relazione tra vasculopatia polmonare, alterazioni alla videocapillaroscopia, transfer di CO alla spirometria  e capacità d’esercizio aerobico.
  • Settore Scientifico disciplinare: MED/11 Malattie dell'apparato cardiovascolare
  • Responsabile scientifico: Prof.Corrado Tamburino
  • Borsista: Dott. Massimiliano Emanuele Giuseppe Mulè

Assegno di ricerca di tipo B D.R.3806 del 22/12/2020 - Tipo B

- Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione alla ricerca, nell’ambito del programma PRIN 2017, macrosettore LS4 (sottosettore “LS4_7”), progetto di ricerca “Impact of autophagy activation on cardiac remodeling and vascular damage: a translational study”, Cod. 2017N8K7SE2_001, CUP E64I19000500005. Dipartimento di Chirurgia Generale e Specialità Medico-Chirurgiche:

  • Il Bando
  • Settore concorsuale 06/D1: “Malattie dell’Apparato Cardiovascolare e Malattie dell’Apparato Respiratorio”,
  • Settore scientifico disciplinare: MED/11 “Malattie dell’Apparato Cardiovascolare",
  • Titolo: “Rimodellamento cardiaco cronico nei pazienti con infarto acuto del miocardio (Studio IMPAIRED)”
  • Responsabile scientifico: Prof. Davide Capodanno